Festa dei Nonni 2023
Festa dei Nonni 2023

Festa dei Nonni: Le radici e l’avvenire di una società longeva

Categoria: Campagne, Notizie tag: ,

È bello passeggiare tenendovi per mano e sapere che queste stesse mani hanno tenuto quella di mamma quando aveva la mia stessa età.

Il 2 ottobre in Italia è la Festa dei Nonni, in corrispondenza della Festa degli Angeli Custodi nel calendario liturgico. Perché i Nonni e le Nonne sono questo e molto di più. Sono pilastri di affetto e amore, ma anche di sostegno e sviluppo sociale ed economico in un Paese come l’Italia ed in un’era sempre più longeva come quella che stiamo attraversando.

I nonni sono le radici delle famiglie e la linfa per l’avvenire delle nuove generazioni. Guide, mentori e punti di riferimento a cui rivolgersi non solo nel momento del bisogno ma anche quando sono loro ad aver bisogno del sostegno e della vicinanza dei più giovani.

Il legame è sempre più forte e leale quando è reciproco.

Il legame nonni-nipoti è inoltre uno stimolo importante per un invecchiamento in salute, positivo e prolungato e può contribuire a mantenere nella persona più anziana una vita attiva, ricca e gioiosa.

Ecco perché, in occasione della Festa dei Nonni 2023, la Fondazione Longevitas celebra la giornata con due passeggiate intergenerazionali, momento di incontro e socialità tra piccoli e grandi e occasione per richiamare lattenzione pubblica sul ruolo cardine dei nonni nella nostra società e sullimportanza del legame tra le generazioni.

Le tappe e le città in cui centinaia di nonni si ritrovano insieme alla Fondazione Longevitas sono Roma e Napoli.

Percorsi ed eventi ludici all’interno dei centri anziani d’Italia sono alcune delle attività della campagna per la Festa dei Nonni.

Per sensibilizzare ancora di più lopinione pubblica sul loro ruolo e incentivare l’importanza della socialità, la Fondazione Longevitas promuove inoltre una campagna di screening per ludito allinterno dei centri anziani di Roma e Napoli, dove si terranno 15 incontri sullimportanza del benessere uditivo, accompagnati da screening gratuiti da parte di audioprotesisti.

In Italia una persona su tre con più di 65 anni soffre di ipoacusia, un problema che incide in modo importante sulla qualità della vita, in termini di riduzione delle relazioni sociali. Eppure solo il 31% della popolazione ha effettuato un controllo delludito negli ultimi 5 anni, mentre il 54% non lha mai fatto. Tra le conseguenze della carenza di udito vi è limpoverimento delle relazioni sociali, e limpatto economico e sociale sui singoli individui e sulla comunità può risultare molto pesante.

Un’iniziativa tangibile con cui la Fondazione dà concretezza alla sua missione, realizzando questo e altri importanti progetti i cui benefici ricadono sulla comunità senior del nostro Paese.

Scarica la locandina della Festa

Scarica il leaflet della Festa

Condividi questo post


Skip to content