Monitoraggio delle CSAQ del Comune di Roma: il progetto

Monitoraggio delle CSAQ del Comune di Roma: il progetto

Categoria: Campagne, Notizie, Progetti tag: , ,

Il progetto di Monitoraggio delle Case Sociali delle Persone anziane e del Quartiere

La Fondazione Longevitas, in collaborazione con Roma Capitale e con il suo patrocinio ha avviato un’operazione di monitoraggio delle CASE SOCIALI DELLE PERSONE ANZIANE E DEL QUARTIERE (C.S.A.Q.) di Roma Capitale sul territorio della Città Metropolitana di Roma. 

Le CSAQ sono luoghi di incontro sociale, culturale e ricreativo, inseriti ed integrati nel contesto urbano. Per gli anziani costituiscono un valido strumento di sostegno e di stimolo alla vita di relazione anche in un’ottica di prevenzione dell’emarginazione sociale. Sono rivolti ai cittadini anziani che abbiano compiuto il 65° anno di età.

All’interno dei 15 Municipi della Capitale, si contano circa 150 strutture municipalizzate che accolgono migliaia di anziani della Città (stima tra i 75.000 e i 150.000 frequentanti) e che rappresentano per loro il punto di riferimento per il mantenimento di un’attività giornaliera e di quelle relazioni e interazioni personali che non sono solo necessarie per il benessere dell’individuo, ma hanno anche un ruolo chiave in un’ottica di salute e longevità. 

Gli obiettivi del progetto

Il monitoraggio delle CSAQ è un Progetto Pilota che nasce con l’obiettivo di essere replicato in altre grandi città italiane e in contesti extraurbani, al fine di ottenere una mappatura dei Centri Sociali Anziani del Paese e di delineare le analogie e le differenze fra diverse realtà, per arrivare all’istituzione di un Osservatorio reale delle strutture presenti in Italia e delle «vite longeve» che si svolgono al loro interno. 

Tra gli obiettivi vi è quello di creare, in collaborazione con le Istituzioni, una fotografia realistica dello stato delle strutture della Capitale, del numero di persone iscritte e/o afferenti ad essi, del tipo di attività svolte all’interno, delle necessità e delle possibilità di ampliamento delle iniziative e di interventi di sviluppo, con la finalità di favorire le migliori condizioni di benessere per gli utenti e la comunità e di creare opportunità vantaggiose e sostenibili, generando valore e benessere condivisi. 

E’ parte del progetto l’attività di individuare eventuali aree di miglioramento, bisogni non soddisfatti, potenzialità da sviluppare per trasformarli in nuove opportunità di coinvolgimento del target senior e della comunità, in un’ottica di inclusione sociale, incentivazione della socialità e di una vita attiva e ricca di relazioni e attività a favore di una sana longevità. 

A tal fine, la Fondazione Longevitas si propone di elaborare un piano di informazioni preliminari sui circa 150 CSA suddivisi nei XV Municipi di Roma Capitale per mettere a punto la più corretta strategia di approccio delle aree da testare nella successiva fase successiva. 

I Focus Group come strumento principale del progetto di Monitoraggio

Lo strumento principale del progetto sono i Focus Group: l’attività è organizzata in 3 sessioni separate ognuna delle quali ha come campione e target diretto dell’analisi i componenti (Presidente, direttivo e partecipanti, altri Presidenti o membri del Direttivo di CSA) di 3 CSA di Roma Capitale collocati in 3 Municipi diversi. Il modus operandi prevede un’INDAGINE ESPLORATIVA tramite l’utilizzo di un approccio motivazionale con questi 3 gruppi, riuniti per l’occasione. 

Ognuna delle sessioni ha una durata di circa 2 ore e la conduzione avviene da parte di personale specializzato. I gruppi vengono analizzati, con elaborazione delle conclusioni attraverso la presentazione di un Dossier Qualitativo.

Il secondo step: le interviste semi-strutturate, gli incontri e la mappatura delle strutture

Nella fase successiva – di allargamento – lo strumento di individuazione è un’ Intervista Semi- Strutturata. Con il supporto di Roma Capitale, vengono individuati i Coordinatori DEI 15 Municipi grazie al cui aiuto è possibile organizzare 15 incontri, uno per ogni Municipio. All’incontro, sono invitati a partecipare, presidente/vice-presidente/consiglieri/membri del direttivo di tutte le CSAQ presenti e afferenti a quel Municipio. 

La prima parte dell’incontro consiste in una Modalità Plenaria e verte sugli obiettivi del progetto, lo scenario e la collaborazione della Fondazione Longevitas con il Comune di Roma al fine di effettuare un’operazione DI MAPPATURA E CENSIMENTO DI TUTTE LE STRUTTURE.

La seconda parte è invece un breve colloquio one by one, un’indagine sul campo al fine di raccogliere dati da ogni singola realtà, anche in base alle specifiche esigenze e all’area metropolitana in cui sorge la struttura. 

Il questionario consta di 25 domande standard e le interviste vengono somministrate FACE TO FACE e raccolte digitalmente da addetti e volontari che precedentemente formati sull’attività. Il materiale sarà successivamente analizzato ed elaborato in un DOSSIER finale. 

L’evento finale di restituzione del progetto

La parte conclusiva prevede la restituzione delle informazioni raccolte nei due step precedenti. Al fine di rendere note le evidenze emerse da questa indagine la Fondazione Longevitas, insieme a Roma Capitale, organizzerà un evento di restituzione alla presenza delle Istituzioni che vedrà protagonisti tutti Presidenti e i membri dei Comitati Direttivi delle CSAQ e che si terrà a Roma.

Il progetto è promosso dalla Fondazione Longevitas con il Patrocinio del Comune di Roma.

Con il sostegno di:

Condividi questo post


Skip to content