Manifesto Europeo contro l’Ageismo

MANIFESTO EUROPEO CONTRO L'AGEISMO

9 PROPOSTE

  • Dichiarazione di Principi. Riconosciamo che l’Ageismo è un problema sociale che riguarda tutte le fasce di età e che deve impegnare seriamente l’Europa. Ci impegniamo perciò a lavorare con le Istituzioni Europee per porre fine agli stereotipi e ai pregiudizi legati all’età, per creare una società in cui ogni individuo, indipendentemente dalla sua età, possa godere di pari dignità, rispetto e opportunità.
    A tal fine chiediamo alle Istituzioni di sviluppare una Strategia Europea per la lotta contro l’Ageismo, prendendo spunto dalle buone pratiche già avviate per l’educazione intergenerazionale, dagli indirizzi offerti sui temi dell’Invecchiamento attivo e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) sullo specifico tema dell’Ageismo.

  • Giornata Europea Contro l’Ageismo. Chiediamo l’istituzione di una Giornata Europea Contro l’Ageismo per sensibilizzare l’opinione pubblica, coinvolgere la società civile e promuovere azioni concrete contro questo fenomeno dilagante.
    In questa giornata, proponiamo che cittadini, organizzazioni, istituzioni e media di tutta Europa siano invitati a unirsi per celebrare la diversità delle età e promuovere una visione positiva dell’invecchiamento.

  • Educazione e Sensibilizzazione. Ci rivolgiamo ai Parlamentari Europei affinché sensibilizzino i Governi nazionali per l’implementazione di programmi educativi mirati a contrastare l’Ageismo sin dalle fasi scolastiche, introducendo materie che promuovano la comprensione e il rispetto delle diverse fasce d’età per plasmare una cultura di inclusione fin dalla giovane età.
    Parimenti chiediamo di sensibilizzare i Governi nazionali a promuovere la formazione anti-Ageismo tra i professionisti e lavoratori, affinché siano consapevoli delle implicazioni dell’ageismo e siano in grado di affrontarle in modo adeguato.
    Proponiamo alle Istituzioni Europee di promuovere campagne di sensibilizzazione su larga scala, che puntino a cambiare le percezioni sociali sull’invecchiamento e a sfatare i miti legati all’età.

  • Promozione delle Relazioni Intergenerazionali. Siamo consapevoli di come l’Europa sostenga attivamente le relazioni intergenerazionali, promuovendo scambi culturali, progetti collaborativi e attività che favoriscano la comprensione reciproca tra le diverse generazioni, rafforzando ed espandendo i progetti già esistenti, al fine di abbattere le barriere generazionali e creare comunità più coese e solidali.
    Pertanto, chiediamo di favorire l’istituzione di programmi di mentoring che connettano le diverse generazioni.
    Attraverso queste iniziative, sarà possibile trasmettere conoscenze, esperienze e valori, creando legami significativi e stimolando la crescita personale e professionale.

  • Inclusione Sociale e Digitale dei Senior. Auspichiamo che l’Europa consideri sempre di più l’inclusione digitale delle persone anziane come una premessa imprescindibile per promuoverne il benessere e favorirne la partecipazione sociale.
    Siamo uno stimolo per le Istituzioni Europee e gli Stati Membri affinché coinvolgano le persone anziane, in particolare le donne, in tutti i processi decisionali che incidono sulla loro vita, anche garantendo che la digitalizzazione, in particolare negli ambiti sanitari, sociali e di assistenza a lungo termine, faciliti l’accesso ai servizi e il loro utilizzo, mantenendo nel contempo i servizi non digitali.

  • Ageismo in Sanità. Chiediamo che l’Europa sostenga gli Stati membri nelle azioni finalizzate a migliorare le risposte ai bisogni di salute della popolazione anziana, per una sanità sempre più equa e accessibile, per prevenire le malattie croniche, promuovere la salute e rafforzare lo sviluppo di politiche di assistenza sanitaria a lungo termine, in un’ottica di attenzione alla digitalizzazione.

  • Collaborazioni internazionali. Per affrontare l’Ageismo su scala globale, chiediamo ai Parlamentari Europei l’impegno a promuovere attivamente la collaborazione internazionale, attraverso l’organizzazione di conferenze, la condivisione di best practice, dati e risorse per contribuire a sviluppare strategie più efficaci.
    Crediamo che la stesura di specifici trattati possa essere parte integrante della strategia di contrasto dell’Ageismo, da svilupparsi anche attraverso la collaborazione con le organizzazioni internazionali focalizzate sul contrasto al fenomeno.

  • Ricerche e monitoraggio: Il contrasto all’Ageismo richiede un approccio basato su dati e ricerche.
    Chiediamo quindi che i Parlamentari Europei possano promuovere attivamente l’utilizzo di informazioni fattuali per sfidare e sradicare questa forma di discriminazione diffusa.
    Che possano inoltre sostenere l’implementazione di sistemi di raccolta dati accurati e dettagliati relativi al fenomeno, garantendo una comprensione approfondita della dimensione e delle sfaccettature dell’Ageismo in Europa.
    Fondamentale è la destinazione di fondi adeguati alla ricerca scientifica che esplori le cause e gli effetti dell’Ageismo, alimentando approcci basati sull’evidenza per affrontare il problema.
    Congiuntamente, sosteniamo l’importanza di un monitoraggio costante delle tendenze legate all’Ageismo, anche incentivando l’istituzione di organismi indipendenti incaricati di valutare regolarmente la presenza e l’entità dell’Ageismo in vari settori, tra cui lavoro, salute e media.
    Infine, poiché una corretta informazione è fondamentale per contrastare il fenomeno, auspichiamo che il Parlamento Europeo collabori con istituti di ricerca e organizzazioni accademiche per diffondere ampiamente i risultati delle ricerche sulla discriminazione legata all’età.

  • Partnership con il Settore Privato. Proponiamo di costruire partnership strategiche con il settore privato al fine di coinvolgere attivamente le imprese nella lotta contro l’Ageismo. E di incoraggiare le aziende a implementare politiche e pratiche volte a promuovere l’inclusione e il rispetto delle persone anziane sul luogo di lavoro.
    In questo spirito di impegno e solidarietà, ci uniamo, come Fondazione Longevitas, con i Parlamentari Europei, per costruire una società europea libera dagli stereotipi legati all’età, dove ognuno possa invecchiare con dignità, partecipando attivamente alla vita sociale, economica e culturale del nostro continente.

#STOPAGEISM

Sottoscrivi il Manifesto contro l’Ageismo compilando il form qui sotto:

Nome*
Cognome*
Indirizzo Email*
Skip to content