Ruolo dei caregiver

Caregiver: definire la figura ed elaborare una legge dedicata

Categoria: Notizie tag: , ,

I caregiver in Italia soffrono ancora per situazioni di posizionamento professionale e di diritto al lavoro instabili e per nulla tutelati. Occorre quanto prima definire un quadro normativo di tutela e rappresentazione del loro ruolo nella società.

Di recente la Ministra Locatelli ha dichiarato: “È giunto il momento di stabilire un quadro normativo per il ruolo del caregiver familiare, e di garantire un riconoscimento adeguato, in particolare per il caregiver familiare convivente”.

La Ministra per le Disabilità, Alessandra Locatelli, e la Ministra del Lavoro e delle Politiche Sociali, Marina Calderone, hanno firmato il decreto per l’istituzione del “Tavolo tecnico per l’analisi e la definizione di elementi utili per una legge statale sui caregiver familiari”.Tale iniziativa si allinea con l’attuazione della legge delega sulle politiche a favore delle persone anziane.

Il Tavolo, che avrà una durata di sei mesi a partire dalla riunione di insediamento, avrà i seguenti compiti:

  • Individuare le aree di intervento e le principali esigenze da affrontare.
  • Formulare proposte per sviluppare un progetto di legge che riconosca il ruolo svolto dal caregiver familiare.
  • Identificare e quantificare la variegata platea di beneficiari di una legge statale sui caregiver familiari.
  • Definire il ruolo del caregiver all’interno di un sistema integrato di assistenza alla persona con disabilità. Poco dopo aver preso incarico, la Ministra Locatelli aveva anticipato il suo impegno verso queste figure preziose nell’ambito dell’assistenza. “Il riconoscimento dei caregiver familiari, soprattutto quelli conviventi, non può essere più procrastinato – ha commentato la Ministra Locatelli –. È nostro dovere fornire risposte a coloro che amano e si prendono cura dei propri cari, non desiderando essere sostituiti, bensì tutelati e adeguatamente supportati nel loro compito. È giunto il momento di fornire un quadro normativo al ruolo del caregiver familiare, con un particolare riconoscimento per il caregiver familiare convivente. L’obiettivo è proporre un’idea condivisa che possa assistere e facilitare i familiari nelle attività di cura in tutte le fasi della vita quotidiana”. “Ci proponiamo di plasmare una società più inclusiva, offrendo ai caregiver opportunità di formazione e supporto per sostenere l’importante impegno nella cura quotidiana che essi svolgono”, ha dichiarato la Ministra del Lavoro e delle Politiche Sociali, Marina Calderone. Aggiungendo: “L’esperienza della pandemia e i cambiamenti nella nostra società, inclusa l’incremento dell’età media della popolazione, ci pongono davanti alla sfida di bilanciare l’assistenza specializzata con azioni che promuovano una vita di qualità, anche in situazioni di fragilità. La definizione del ruolo del caregiver ci aiuterà a sviluppare politiche e interventi mirati a sostegno di queste figure”.

Fonte: Osservatorio Malattie Rare

Condividi questo post


Skip to content